Salta la navigazione

Sei in: Home page » Chi Siamo » Articoli, consigli e... » Dettaglio

Articoli, consigli e approfondimenti

12 Gennaio 2006

Consigli per una buona presenza aziendale su Internet

di Team Fabran.com

 

Vi proponiamo un piccolo decalogo, un rapido vademecum, che non pretende di essere esaustivo nè definitivo, ma può aiutarvi a porre l'attenzione su alcuni dettagli, a volte minori, altre volte determinanti per il successo della presenza Internet.

1) Creiamo una presenza Internet per ...

definire chiaramente gli obiettivi per cui si va in Internet, esplicitando le aspettative associate al sito Internet, ad esempio: vendere di più? vendere online? spendere meno per fornire supporto post vendita ai clienti? promuovere un nuovo prodotto o servizio?

Avere le idee chiare servirà a voi per focalizzare energie ed investimenti ed ai vostri interlocutori, le web agency, per aiutarvi ad identificare e quantificare le modalità della vostra presenza su Internet.

2)I nostri concorrenti usano Internet per ...

Salvo che siate dei "trend setter", per cui gli altri vi prendono a riferimento per l'innovatività delle vostre iniziative, incluso l'uso di Internet, è probabile che i vostri concorrenti, o comunque le aziende che lavorano nel vostro settore, in Italia ed all'estero, abbiano già realizzato una presenza Internet: cercatele, guardatele, prendete appunti, segnando quello che vi piace e quello che non vi piace delle presenze che state guardando; mostrate i vostri appunti ai vostri interlocutori, sapranno darvi il proprio parere ed i propri consigli.

La vostra esperienza del settore unitamente all'esperienza di Internet delle web agency saranno un ottimo mix per il vostro successo su Internet.

3) Le risorse che possiamo dedicare al progetto sono ...

Una presenza Internet rispondente al meglio alle nostre esigenze richiede la nostra attenzione, soprattutto nella delicata fase di progettazione: commissionare un sito Internet e dimenticarsene fino a che non è stato ultimato dall'agenzia incaricata potrebbe portare a risultati che non ci soddisfano o che non rispondono alle nostre esigenze, richiedendo ulteriori interventi o rifacimenti in corso d'opera che potrebbero rallentare la messa in linea del sito od aggravarne i costi.

Assegnare un referente aziendale per il progetto, dotato delle competenze e del tempo necessario per seguire nelle varie fasi il progetto, per interagire con i colleghi, evidenziando le loro esigenze ed individuando insieme all'agenzia incaricata le modalità migliori per rispondere alle stesse, è un investimento fondamentale, che trasformerà l'esperienza di portare la propria azienda su Internet in un'occasione per valorizzare la propria attività e comprenderne meglio esigenze e potenzialità.

4) Quello che non ci piace in un sito Internet ...

Navigando in Internet, si ha occasione di accedere ed utilizzare presenze Internet di ogni genere: al di là dell'impatto grafico ed emotivo, che sicuramente è immediatamente percepibile, ci sono aspetti a cui normalmente si fa meno attenzione, che fanno parte del patrimonio degli operatori del settore, e che differenziano una buona esperienza di navigazione da una meno positiva.

Vi proponiamo alcuni esempi, di situazioni e dettagli, a cui fare attenzione:

Introduzioni animate con tecnologia flash: quando accedete ad un sito, con lo scopo di ottenere il più rapidamente possibile un'informazione, le tipiche animazioni di introduzione al sito (per intenderci, quelle con il tipico pulsante “skip intro”), aggiungono valore alla vostra esperienza di navigazione, o sono un inutile intralcio tra voi e l'informazione desiderata? Immaginate il vostro sito aziendale con una simile introduzione, e mettetevi nei panni di un cliente alla ricerca di una qualche informazione.

Non trovare informazioni di base: vi è mai capitato di dover contattare telefonicamente un'azienda, di aver trovato il suo sito Internet, ma di non aver trovato pubblicato il numero di telefono, o di aver dovuto faticare per accedervi? E' un esempio di quello che non vorreste succedesse ad un visitatore del vostro sito.

Tempi di caricamento lunghi: un sito pesante, composto principalmente da immagini od animazioni corpose, richiederà dei tempi di caricamento particolarmente elevati: aspettare 10, 20 od addirittura 30 secondi per l'apertura di una pagina, quella iniziale o quelle interne, è un esperienza che sopportate con pazienza, o che vi porta a desistere e cercare altre risorse in Rete?

5) Quello che ci piace in un sito Internet ...

Pur rimanendo un discorso per certi versi soggettivo, ci sono delle esperienze “comuni” relative a ciò che costituisce una presenza Internet utile, interessante e piacevole. Tipicamente:

Piace trovare subito quello si cerca. Piace poter approfondire l'argomento di interesse con informazioni dettagliate (ad esempio delle schede prodotto, la relativa manualistica, casi d'uso, etc.). Piace navigare il sito velocemente, senza rallentamenti od ostacoli. Piace scoprire informazioni utili.

In generale, piace trovare “valore” nell'esperienza di navigazione effettuata, qualunque sia lo scopo della stessa.

6) Integrare la presenza Internet nelle procedure azienda lisignificherà ...

Una presenza Internet è un canale di comunicazione costantemente aperto con clienti, potenziali ed acquisiti, fornitori, partner ed altri soggetti. E' importante pianificare la comunicazione attraverso Internet compatibilmente con i ruoli aziendali, le competenze dei soggetti coinvolti e la possibilità di consentire all'interlocutore un'interazione rapida e soddisfacente.

Per raggiungere questo scopo, si può scegliere di individuare una singola persona interna alla vostra struttura deputata a gestire la comunicazione da e per l'esterno, od ancora, incaricare ciascuna figura aziendale di gestire la comunicazione, sulla base delle proprio ruolo.

E' comunque importante impostare la comunicazione verso l'esterno, nel rispetto di alcune regole, anche minime, che consentano all'azienda di offrire una buona immagine di sé e soprattutto, di rispettare le regole non scritte di Internet.

(Immaginate di rispondere ad una richiesta di un cliente con un messaggio di posta elettronica infettato da un virus, od ancora, di inviare ad un vostro fornitore, l'elenco visibile di tutti gli indirizzi di posta elettronica degli altri fornitori o dei vostri clienti: ogni forma di comunicazione presenta dei rischi, fondamentale e riconoscerli e prevenire le situazioni più pericolose per l'azienda, attraverso un'opportuna educazione ed un costante controllo).

7) L'usabilità del nostro sito è ...

Il concetto di usabilità può essere riassunto nell'espressione “adatto allo scopo”: se lo scopo è di fornire rapidamente agli utenti le informazioni desiderate, la vostra presenza Internet dovrà rispondere a questo imperativo attraverso la sua struttura, semplice ed immediata, od ancora attraverso strumenti quali aree F.A.Q. (domande e risposte), aree notizie, approfondimenti sui prodotti od i servizi offerti, etc.

Affinchè l'informazione offerta risponda al meglio alle esigenze dei vostri interlocutori e sia sempre aggiornata, è importante che il responsabile del sito od i responsabili di specifiche aree possano intervenire in qualsiasi momento, senza dover attendere l'intervento dell'agenzia incaricata della gestione, attraverso strumenti di gestione dei contenuti (in gergo, CMS – Content Management Systems) che consentano, attraverso semplici interfacce, di aggiornare in libertà i contenuti del sito.

8) L'accessibilità del nostro sito è ...

Se la maggior parte degli utenti naviga attraverso strumenti standard, tipicamente Internet Explorer di Microsoft su piattaforma Microsoft Windows, ci sono altre piattaforme utilizzate, in percentuale più o meno alta, a seconda della tipologia di utenza.

Inoltre, la risoluzione impostata sugli schermi dei visitatori varia, in maniera considerevole, da utenti con schermo impostato a 640x480 pixel ad utenti con schermi impostati a 1600x1200 pixel: nella normalità dei casi, gli utenti hanno lo schermo impostato a 800x600 pixel o 1024x768 pixel.

Comprendere la propria tipologia di utenza e stimare la percentuale di utenti che navigheranno sul nostro sito a risoluzioni specifiche, è fondamentale per adottare delle scelte di impostazione dell'aspetto grafico del sito il più consone possibile alla tipologia di utenza.

Provate ad immaginare cosa succederebbe se la vostra agenzia avesse impostato il sito Internet per essere visto in maniera ottimale ad una risoluzione di 1024x768 e la maggior parte dei vostri utenti utilizzasse una risoluzione di 800x600: la maggior parte vedrebbe una presenza “monca”, non bilanciata, e dovrebbe ricorrere in continuazione alle barre di scorrimento, con il risultato detrimentale di infastidire ad esempio dei potenziali clienti.

La visibilità del nostro sito è ...

9) La tipologia di servizio Internet di maggior successo e maggiormente utilizzato dai navigatori è quello dei motori di ricerca.

Noi stessi, quando ricerchiamo un'informazione, nella maggior parte dei casi facciamo affidamento ai motori di ricerca.

Se la nostra presenza Internet risulta nelle prime posizione dei risultati per le stringhe di ricerca maggiormente attinenti alla nostra attività, il nostro sito sarà visitato, ed i navigatori, se interessati, si potranno trasformare in clienti.

Se invece la nostra presenza non è correttamente indicizzata, tutto il lavoro effettuato sarà appannaggio dei pochi utenti che vi avranno accesso, vanificando l'investimento di energie e risorse aziendali compiuto per mettere in linea la presenza Internet. Affinchè un sito sia ben posizionato sui motori di ricerca, occorre sia che questo sia realizzato nel rispetto delle regole tecniche di indicizzabilità, sia che venga effettuato un posizionamento ragionato, ovvero un'attività di segnalazione che consenta di raggiungere e mantenere nel tempo un buon piazzamento sui motori di ricerca.

10) I risultati ottenuti sono...

La verifica dei risultati ottenuti con la propria presenza Internet è un'attività fondamentale, spesso trascurata, che va compiuta sulla base delle aspettative iniziali e degli investimenti effettuati.

I nostri clienti sono aumentati? Quelli acquisiti sono più soddisfatti? L'assistenza ai clienti è diventata più puntuale e meno onerosa? La nostra posizione di mercato è migliorata?

Queste ed altre mille domande, legate alle aspettative della presenza su Internet, devono trovare risposta in un'analisi dei dati di navigazione del sito, delle email scambiate con gli utenti, degli ordini ricevuti e del feedback ottenibile attraverso altri indicatori.

Attraverso le informazioni così ricavate, sapremo indirizzare al meglio i nostri futuri investimenti, nel rispetto delle politiche aziendali, con la consapevolezza di investire per il raggiungimento di risultati tangibili, che aggiungeranno “valore” alla nostra attività.

Se desiderate approfondire il discorso, contattateci!.


Per commenti, note, segnalazioni
è possibile utilizzare la scheda contatti.


torna ad inizio pagina
-inizio pagina-