Creazione siti web agriturismo e bed and breakfast. Evitate il fai-da-te!

Quando parliamo di sviluppo di siti del settore turistico (agriturismi, Bed & Breakfast, hotel) è importante affidarsi a chi i risultati li ha già ottenuti e può dimostrarlo.

In azienda ci occupiamo da oltre 20 anni della realizzazione di siti web professionali e di restyling di siti web esistenti per imprese situate in Sicilia, in provincia di Catania e Messina.

Spesso ci viene chiesto di effettuare delle indagini su siti web esistenti per migliorarne la SEO ed il posizionamento sui motori di ricerca. Questo accade su siti web di qualsiasi tipologia e/o categoria merceologica, ma in maniera particolare con quei siti web che si rivolgono all’incoming turistico e agli allotments, quindi di siti web di agriturismo, bed & breakfast, casa vacanze e persino di hotel.

A questo punto sorge subito un dubbio: posizionare un sito per un agriturismo e del settore turistico è facile?

Per rispondere a questa domanda dovremmo avere molto tempo a disposizione e davvero tante, ma tante pagine. Forse facciamo prima ad indicare quali sono gli errori principali da evitare, errori che non permettono la minima indicizzazione per essere visibili sui motori di ricerca.

Evitiamo il “fai da te”!

Fra tutti gli errori possibili in questo articolo approfondiamo quello che per noi è il primo errore da evitare, il più importante: l’utilizzo di piattaforme web gratuite “fai da te”, che consentono di costruirsi  il sito web in pochi passaggi.

In internet infatti si trovano molti servizi per la creazione di siti web per il settore turistico con il metodo “fai da te”, anche se gli stessi vanno poi a ricoprire i più svariati settori di mercato. In questi servizi online viene proposta la creazione facile e veloce di un sito internet in pochi semplici passi: chi desidera creare e pubblicare il proprio sito, secondo chi propone tali servizi, dovrebbe semplicemente scegliere le foto da pubblicare e il template (l’aspetto grafico) fra quelli disponibili e infine accedere direttamente nel pannello di controllo per inserire tutte le informazioni che riguardano la propria struttura ricettiva. Dopodiché è già tutto fatto, il sito per l’agriturismo è bello che pronto, la sua creazione è già conclusa in pochi minuti.

Peccato che una volta pubblicato sul web, il vostro sito gratuito non sarà in grado di generare alcun contatto, perché nessuno lo troverà mai su Google. Spiegarne il perché è molto semplice, infatti è praticamente impossibile riuscire a creare un sito fai da te con tanta facilità ad un prezzo irrisorio (sì perché questi servizi sono talvolta gratuiti, o quasi, visto che creano automaticamente il sito senza alcun intervento da parte di un webmaster) aspettandosi che poi sarà trovato su Google da chi sta cercando un agriturismo in una determinata città.

Queste piattaforme non offrono gli strumenti necessari a sviluppare un sito performante in un mercato così competitivo e spesso saturo. I template grafici proposti, il server su cui viene ospitato il sito (quindi la velocità di apertura che avrà il sito), la qualità del codice sorgente e la sua struttura sono elementi che non si possono personalizzare a proprio piacimento e non potranno mai essere coerenti con le esigenze di un’azienda.
Pensate che l’importanza di un sito web di qualità parte dalla scelta del dominio, come spieghiamo in questo articolo: Come scegliere un dominio efficace per il sito internet.

Se fosse semplice ottenere visibilità, tutti gli agriturismi in una particolare zona/località dovrebbero comparire nelle prime pagine di Google, il motore di ricerca più utilizzato. Ma la verità è che i posti privilegiati sono limitati e solo pochi riescono a piazzarsi fra i migliori.

Contenuti (o intero sito) non posizionati o indicizzati nei motori di ricerca

Molte persone sono ancora convinte che basti fare un sito internet di una o due pagine in cui si menzioni la tipologia di attività, ad esempio “ristorante tipico”, per finire in prima posizione sui motori di ricerca per keyword importanti come “ristorante tipico in Sicilia”.

Tuttavia, l’algoritmo di Google non funziona affatto così, a maggior ragione se non sei l’unico professionista del settore di tutta la provincia o nella regione. Tutto questo perché per far indicizzare correttamente e, successivamente, far posizionare un sito, ci sono delle strategie da seguire che rientrano nella SEO (Search Engine Optimization), branca del web marketing in cui i professionisti del settore ottimizzano il sito per renderlo maggiormente “appetibile” da Google e/o dagli altri motori di ricerca. Un esperto SEO si occuperà al meglio di questi aspetti per farvi ottenere dei buoni risultati, ma non ha il potere di farvi arrivare primi nel giro di qualche giorno: spesso sono necessari mesi o addirittura anni perché Google riconosca il vostro sito come il migliore per uno specifico intento di ricerca (ad esempio “ristorante tipico in Sicilia” oppure “b&b Valle Alcantara”).

Per approfondire: “Posizionamento siti web, perché investire in SEO

Che cosa significa in termini pratici la creazione di un sito di un agriturismo che si collochi ai primi posti?

Torniamo a noi. Se ad esempio digitiamo “Agriturismo Taormina” su Google lui ci mostra in prima pagina poco più di 10 siti web fra i risultati naturali non a pagamento più qualche altro che ha scelto il servizio di Google Adwords a pagamento. E così vale per le pagine successive, per gli stessi termini di ricerca. Il punto è che se il proprio sito non compare nelle prime 2/3 pagine di Google, è quasi introvabile agli occhi di chi sta cercando un agriturismo nella zona di suo interesse (nell’esempio in questione Taormina).

Questo perché coloro che effettuano una ricerca di questo tipo (agriturismo + città/località) nell’80% dei casi consulteranno solo una parte dei siti presenti entro la seconda pagina di Google senza nemmeno guardare la terza. Diventa quindi fondamentale posizionarsi fra i migliori. Certo, ci sono sempre famosi portali turistici in cui comparire a pagamento (e questo lo dovrebbe fare anche chi si trova già ben posizionato nei motori di ricerca), ma se si vuol ottenere degli ottimi risultati occorre farsi trovare su Google da chi cerca un agriturismo nella città, o nella zona, dove è ubicata la struttura stessa.

Ma come fare per ottenere visibilità, visite per il proprio sito e infine contatti? La soluzione più rapida ma particolarmente dispendiosa è Google Adwords. Pagando gli annunci è possibile comparire immediatamente fra i primi posti attraverso gli annunci sponsorizzati. Tuttavia in questo settore molto competitivo, il costo per clic alla lunga potrebbe diventare insostenibile. Inoltre c’è da considerare che con la creazione di un sito fai da te, con poche informazioni mal distribuite (come è facile che accada se il lavoro non è seguito da un esperto) e una grafica amatoriale rischia di non essere competitivo nei confronti della marea di altri siti di agriturismi che compaiono su Google.

L’intervento di un SEO Specialist per la creazione di un sito ottimizzato per i motori di ricerca

La soluzione migliore è sempre quella di posizionare il proprio sito fra i risultati in modo naturale, cioè non a pagamento ma è praticamente impossibile farlo senza l’intervento di un SEO Specialist con anni di esperienza, capace di operare ai fini della creazione di un sito di valore per gli occhi dei visitatori e al giudizio algoritmico dei motori di ricerca. Questo a maggior ragione in un settore così competitivo come quello degli agriturismi, dove i concorrenti sono davvero tanti e fanno a gara per essere ai primi posti dei motori di ricerca, soprattutto su Google dove si concentrano le maggiori ricerche delle persone interessate a pernottare in un agriturismo.

I proprietari di queste strutture, se vogliono ricevere contatti e prenotazioni, devono essere disposti a contattare e affidare l’incarico per la creazione e il posizionamento del sito del loro agriturismo, a webmaster con competenze SEO e Social Media Marketing.

Per approfondire: “Posizionamento siti web, perché investire in SEO

Consigli finali per il settore turistico in generale

Un sito web non è un qualcosa che si fa e poi si abbandona a se stesso. La mancanza di un adeguato monitoraggio o la presa di precauzioni preventive porta a conseguenze anche devastanti: siti hackerati, servizi online non rinnovati per tempo, email non funzionanti o disattenzioni possono portare alla perdita irreversibile dei contenuti del vostro sito, creato fra tante peripezie sacrifici, con testi realizzati dopo innumerevoli revisioni ed altrettante modifiche. Insomma, tante ore di lavoro sprecate.

Quindi, quando parliamo del settore turistico (agriturismi, Bed & Breakfast, casa vacanze, hotel), a maggior ragione il SEO specialist deve essere molto preparato in quanto i competitors sono davvero tanti e pure agguerriti. Affidarsi solo a chi i risultati li ha già ottenuti e può dimostrarlo, è il consiglio migliore che possiamo dare.

La conclusione di questo articolo è presto detta:
siete sicuri che per risparmiare qualche centinaia di euro ne valga la pena?
Abbiamo già trattato l’argomento “costi per un sito web“, in questo articolo lo spieghiamo in 6 semplici paragrafi.

Hosting Partners Professionali
SiteGround - Hosting Partner Studio Fabran
MyServerWeb
ServerPlan - Hosting Partner Studio Fabran

L’articolo è finito

VOLETE UNA CONSULENZA SUL VOSTRO SITO WEB?