Tempo di lettura: 8 minuti

Il web è in continua evoluzione e la domanda di sviluppatori web qualificati è in costante aumento. Se sei appassionato di tecnologia e ami la creatività, diventare un web developer potrebbe essere la carriera giusta per te.

Oggi, una delle figure professionali più richieste è quella di sviluppatore web, ovvero il web developer. Lo sviluppatore web è una figura professionale che si occupa dello sviluppo di applicativi e software, dalla fase di progettazione alla fase di realizzazione. Le aziende possono assumere lo sviluppatore o richiedere una collaborazione esterna.

Per diventare web developer si può scegliere di conseguire una laurea in campo informatico o di frequentare dei corsi specifici.

Lo sviluppatore può quindi lavorare sia come dipendente che come lavoratore autonomo aprendo la Partita Iva. In quest’ultimo caso, se il professionista svolge l’attività in modo professionale, continuativo e non occasionale, è obbligato ad aprire la Partita Iva.
Il codice Ateco per aprire la Partita Iva come web developer è 62.01.00: “Produzione di software non connesso all’edizione”.

Nel mio percorso, iniziato 25 anni fa, ho avuto esperienze sia in ambito aziendale come dipendente che come libero professionista. Quindi, facendo tesoro di quanto vissuto, in questo articolo ti guiderò passo passo nel percorso per diventare un web developer (senza necessariamente avere una laurea) e ti illustrerò le strade possibili per intraprendere questa carriera, fornendoti informazioni sulle competenze tecniche da acquisire, sui percorsi formativi disponibili, sui consigli per trovare lavoro nel settore, fornendo indicazioni utili per chi volesse (o dovesse) aprire Partita Iva.

Quindi, se vuoi diventare web developer e vuoi sapere come fare, sei nel posto giusto. Continua a leggere la guida.

Cosa è e cosa fa un web developer

Oggi la tecnologia ha fatto passi da gigante ed è diventata importante in tutti i settori, infatti la maggior parte delle aziende dipendono da software, da applicazioni e da siti web.

La figura professionale che si occupa dello sviluppo di questi strumenti digitali è lo sviluppatore, o web developer. Per questo motivo, lo sviluppatore di app e software oggi è sempre più richiesto in tantissimi settori.

Un web developer si può specializzare in diversi campi, come:

  • l’ottimizzazione di database;
  • i protocolli di rete;
  • la sicurezza informatica, o cybersecurity;
  • i server Web e i moduli principali;
  • i linguaggi di programmazione e i linguaggi di mark up;
  • i linguaggi lato client come html, xml, javascript, css e lato Server, come Asp, Perl, PHP,.Net, Java, SQL.

Ci sono, poi, le diverse specializzazioni su Mac e iOS, o Android, utili per la creazione di app.

Competenze tecniche

Competenze tecniche di un web developer

Competenze tecniche di un web developer

Un web developer è responsabile della gestione e creazione degli applicativi all’interno di una pagina Web. Esistono diverse specializzazioni in questo campo:

  1. Frontend web developer: si occupa della parte visibile del sito Internet, quella che viene caricata e mostrata dal browser.
  2. Backend web developer: curatore del “dietro le quinte” del sito, gestisce i server e i database.
  3. Full Stack web developer: gestisce sia la parte di frontend che di backend.

Al lato pratico, un web developer utilizza linguaggi di programmazione Web come HTML, CSS e JavaScript per codificare un sito e far funzionare correttamente tutte le pagine. La conoscenza di linguaggi di gestione dei server e dei database, come PHP, SQL o MySQL, è essenziale.

Da ciò si deduce che, per diventare web developer, è necessario acquisire solide competenze tecniche in diversi linguaggi di programmazione e tecnologie web. Tra le competenze essenziali troviamo:

  • Linguaggi di markup: HTML e CSS sono i mattoni fondamentali per la creazione di qualsiasi pagina web. HTML definisce la struttura della pagina, mentre CSS ne cura l’aspetto estetico.
  • Linguaggi di scripting: javascript è il linguaggio di scripting più diffuso per aggiungere interattività e dinamismo ai siti web. Altri linguaggi utili includono Python e PHP per lo sviluppo back-end.
  • Database: la gestione dei dati è fondamentale per molti siti web. Per questo è importante conoscere i concetti base dei database e saper utilizzare strumenti come MySQL o PostgreSQL.
  • Librerie e framework: esistono diverse librerie e framework che facilitano e velocizzano lo sviluppo web. Tra i più popolari troviamo React, Angular e Vue.js per il front-end e Django e Ruby on Rails per il back-end.

Come diventare web developer

Poiché la richiesta di sviluppatori informatici è in costante aumento, sempre più persone si interrogano su come avviare questa carriera. Tuttavia, non esiste un percorso formativo unico per diventare web developer. È possibile scegliere tra diverse opzioni.

Molte aziende preferiscono assumere professionisti con laurea specialistica in informatica o ingegneria informatica, talvolta con master aggiuntivi. Tuttavia, è altrettanto valido acquisire competenze attraverso corsi specializzati, che possono portare a certificazioni. La durata di tali corsi varia da 3 mesi a oltre 12 mesi.

Esistono numerose vie per diventare web developer. Tra i percorsi più noti ci sono le Certificazioni Cisco e Microsoft. Inoltre, molte aziende offrono corsi specifici per web developer, focalizzati sui linguaggi di programmazione più richiesti, come PHP, AspNet e Java.

Per ricapitolare, puoi scegliere un percorso formativo come:

  • Laurea in informatica: offre una solida base di conoscenze teoriche e pratiche in informatica e sviluppo web.
  • Diploma di tecnico informatico: fornisce competenze più specifiche per lo sviluppo web.
  • Corsi online: piattaforme come Coursera ed Udemy offrono corsi completi e flessibili per imparare le tecnologie web più richieste.

In alternativa, puoi optare per un percorso autodidatta, sfruttando le numerose risorse online disponibili come le numerose guide gratuite online o video tutorial su piattaforme come YouTube, e poi tutorial, blog e forum. L‘importante è studiare, formarsi continuamente e poi fare tanta, ma tanta pratica.

Diventare web developer senza laurea

Come abbiamo visto, per diventare web developer si può procedere a seguire un corso di formazione, o più corsi, per determinati linguaggi di programmazione o strumenti. Questo vuol dire che non è indispensabile avere la laurea per diventare web developer.

Si può infatti procedere anche senza un titolo di laurea, tuttavia la pratica è importantissima, poiché le aziende valutano quali applicativi e software il programmatore è in grado di sviluppare o su cui va può lavorare.

Diventare web developer si può fare a qualsiasi età, per cui molti ad oggi, anche grazie al processo di digitalizzazione, scelgono di entrare in questo mercato del lavoro, che offre molte possibilità anche per chi è agli inizi.

Consigli per trovare lavoro

Una volta acquisite le competenze necessarie, è importante iniziare a creare progetti pratici che dimostrino le tue abilità, quindi a costruire il proprio portfolio di progetti.

Questo ti permetterà di mostrare ai potenziali datori di lavoro le tue capacità e il tuo talento. Inoltre, è importante tenersi aggiornati sulle ultime tendenze del settore e partecipare attivamente alla community di sviluppatori web. Per riepilogare:

  • Costruisci un portfolio impressionante
    Costruisci un portfolio online che mostri i tuoi lavori migliori, inclusi siti web, applicazioni o progetti open source. Un portfolio impressionante sarà la tua carta vincente quando cercherai clienti o opportunità di lavoro freelance.
  • Scegli la tua nicchia e specializzati
    Il mondo dello sviluppo web è vasto e in continua evoluzione. Per distinguerti dalla concorrenza, considera di specializzarti in una specifica nicchia, come lo sviluppo front-end, back-end, mobile o e-commerce. Concentrati sulla tua area di interesse e diventa un esperto nel tuo campo.
  • Ottimizza la tua presenza online
    Per attirare clienti e opportunità di lavoro, è fondamentale avere una forte presenza online. Crea un sito web professionale che mostri il tuo portfolio, i tuoi servizi e i tuoi contatti. Utilizza i social media per promuovere il tuo lavoro e partecipa attivamente a forum e comunità online per networking e visibilità.

Quanto guadagna un web developer

Quanto guadagna un web developer

Quanto guadagna un web developer

Uno sviluppatore web freelance (in Italia nel 2024) può guadagnare mediamente 2.000 euro al mese. Tuttavia, per i professionisti con più esperienza il guadagno può anche superare i 40.000 euro annui.

I professionisti “entry level” guadagnano circa €13 l’ora mentre un senior web developer il guadagno orario può anche essere maggiore di €20. Molto dipende dal tipo di lavoro che si svolge, dall’azienda, o dalla professione freelance che si riesce ad avviare.

Se proviamo ad andare più nel dettaglio vediamo che lo stipendio medio di uno sviluppatore web in Italia varia in base a diversi fattori, tra cui:

  • Livello di esperienza: uno sviluppatore junior con poca esperienza può guadagnare dai €24.000 ai €30.000 annui lordi, mentre uno sviluppatore senior con esperienza pluriennale può arrivare a percepire anche €42.500 annui lordi.
  • Competenze tecniche: competenze specifiche e richieste sul mercato, come la conoscenza di linguaggi di programmazione rari o framework complessi (per esempio SAP), possono aumentare lo stipendio.
  • Dimensione e tipologia di azienda: le grandi aziende e le multinazionali tendono a offrire stipendi più alti rispetto alle piccole e medie imprese.
  • Ubicazione geografica: gli stipendi medi per gli sviluppatori web possono variare leggermente in base alla regione geografica in cui si lavora.

Oltre allo stipendio fisso, alcuni sviluppatori web possono ricevere anche bonus, premi di produzione o altre forme di compenso variabile.

Non c’è quindi una risposta univoca alla domanda su quanto guadagna un web developer. Sicuramente lavorare come professionista autonomo può garantire un margine per incrementare i guadagni.

In generale, la professione di sviluppatore web offre buone opportunità di carriera e di crescita professionale. Con l’acquisizione di competenze sempre più avanzate, è possibile aumentare il proprio valore sul mercato del lavoro e accedere a posizioni con stipendi più alti.

Solo per curiosità riporto alcune stime basate su dati recenti riguardo lo stipendio medio di un web developer nel 2024 in altre nazioni:

  • Italia: €24.906 all’anno
  • Stati Uniti: $79.615 all’anno
  • Germania: €58.000 all’anno
  • Canada: CA $76.065 all’anno
  • Regno Unito: £36.000 all’anno

Tieni presente che questi dati sono solo una stima e possono variare a seconda della tua esperienza, delle tue competenze e della tua posizione geografica.

Web developer e Partita Iva

Il web developer può decidere di lavorare in azienda come dipendente o di lavorare in proprio, da esterno in un’azienda, con l’apertura della Partita Iva. La Partita Iva, infatti, è obbligatoria per tutti quei professionisti che vogliono lavorare in modo autonomo, continuativo e professionale.

Per aprire la Partita Iva è consigliabile affidarsi ad un commercialista che sbrighi tutti gli adempimenti burocratici, in modo da evitare di commettere errori.

Per ottenere il numero di Partita Iva occorre compilare il modello di inizio attività AA9/12 per comunicare l’apertura della Partita Iva all’Agenzia delle Entrate. Questa operazione deve essere effettuata entro 30 giorni dall’inizio dell’attività.

Al momento dell’apertura della Partita Iva occorre poi indicare il codice Ateco e il regime fiscale da adottare. L’apertura della Partita Iva non è dispendioso e le modalità per presentare il modello sono:

  • in via telematica dal sito dell’Agenzia delle Entrate;
  • presso gli uffici fisici;
  • con raccomandata A/R.

Codice Ateco per web developer

Il codice Ateco è un codice numerico utilizzato dagli Enti per identificare in modo univoco l’attività economica. Nel caso dello sviluppatore in generale e di web developers, il codice Ateco da associare alla Partita Iva è il seguente:

  • Codice Ateco 62.01.00: “Produzione di software non connesso all’edizione.

In questo codice Ateco sono incluse le attività di:

  • progettazione struttura e contenuti, o compilazione codici informatici per la creazione e implementazione di: software di sistema e applicazione di software (inclusi aggiornamenti), database, pagine web;
  • personalizzazione di software, come la modifica e configurazione di applicazioni esistenti, in modo che risultino funzionali all’ambiente del sistema informativo dei clienti.

Il coefficiente di redditività, utile per chi adotta il regime forfettario, è del 67%.

Regime fiscale per web developer

Il regime contabile non è altro che l’insieme degli adempimenti nei confronti del fisco e degli obblighi da rispettare nell’esercizio dell’attività.

In qualità di sviluppatore web freelance o con partita IVA, la scelta del regime fiscale più adatto alle tue esigenze è fondamentale per ottimizzare il carico fiscale e semplificare la gestione degli adempimenti connessi.

Le due opzioni principali per web developer sono:

  • Regime forfettario: questo regime è pensato per le partite IVA con un fatturato annuo fino a 65.000€. Permette di applicare un’imposta sostitutiva unica al 15% (5% per i primi 5 anni di attività) su un reddito imponibile calcolato applicando un coefficiente di redditività (67% per gli sviluppatori web) al fatturato, ciò significa che il 33% dei ricavi è considerato tra i costi forfettari su cui non si applicano le imposte.
    Il regime forfettario offre vantaggi in termini di semplicità contabile e fiscale, con esenzione da IVA, IRPEF, addizionali e tenuta delle scritture contabili.
  • Regime ordinario: questo regime è obbligatorio per le partite IVA che superano il limite di fatturato del regime forfettario o che scelgono volontariamente di aderire. Prevede la tassazione del reddito effettivamente conseguito secondo le aliquote IRPEF ordinarie (da 23% a 43%), l’applicazione dell’IVA e la tenuta delle scritture contabili. Il regime ordinario offre maggiore flessibilità nella gestione dei costi e delle detrazioni, ma comporta un carico fiscale e una complessità burocratica più elevati.

Per approfondire e scegliere il regime fiscale più adatto alle tue esigenze, è consigliabile consultare un commercialista o un professionista esperto in materia fiscale.

Regime previdenziale per web developer

I web developer che lavorano in proprio sono considerati liberi professionisti, ma al momento senza un albo e senza cassa previdenziale di categoria.
Per tale motivo gli sviluppatori freelance sono obbligati ad aprire una posizione previdenziale, come tutti i liberi professionisti “senza cassa”, presso la Gestione Separata INPS.

Quindi, oltre alla scelta del regime fiscale, gli sviluppatori web sono tenuti ad iscriversi alla Gestione Separata INPS e a versare i relativi contributi previdenziali, calcolati in proporzione al reddito imponibile. L’aliquota contributiva della Gestione Separata INPS del 2023 è del 26,23% per professionisti non assicurati presso altre forme pensionistiche obbligatorie.

Ecco alcune risorse utili per rimanere aggiornati sugli adempimenti fiscali per gli sviluppatori web:

Ricorda che la normativa fiscale è soggetta a modifiche frequenti, quindi è importante rimanere informati e consultare le fonti ufficiali per avere sempre le informazioni più aggiornate.

Conclusioni

Diventare web developer richiede impegno e dedizione, ma può essere una carriera gratificante e ricca di sbocchi professionali.

Se sei appassionato di tecnologia e ami la sfida, non aver paura di intraprendere questo percorso. Con le giuste competenze e la giusta dose di perseveranza, potrai raggiungere i tuoi obiettivi e diventare un web developer di successo.

Come web developer freelance, dovrai aprire una Partita IVA per gestire legalmente la tua attività. Assicurati di comprendere le normative fiscali e contabili del tuo paese e considera l’opportunità di assumere un commercialista per aiutarti nella gestione delle tue finanze.

Seguendo i consigli appena spiegati e adottando una mentalità proattiva e orientata al risultato, puoi avviare con successo la tua carriera come web developer freelance e godere della libertà e della flessibilità che questo stile di lavoro può offrire.

Buona fortuna!

Icon 114 - Studio Fabran

Iscriviti alla NewsLetter

Vuoi ricevere i miei ultimi articoli comodamente nella tua email?
È gratis!
Oltre 700 persone lo stanno già facendo!

Iscriviti alla Newsletter

Niente spam o pubblicità, solo i migliori articoli del nostro blog pensati per te.
Che aspetti? Iscriviti ora ed unisciti agli altri 546 iscritti.
Useremo i tuoi dati esclusivamente per l'invio di articoli, guide ed approfondimenti. Metti una spunta se sei d'accordo al trattamento dei dati personali (artt. 13 e 14 del GDPR - Regolamento UE 2016/679). Per maggiori informazioni leggi la nostra politica sulla privacy.