Tempo di lettura: 7 minuti

Stai cercando un modo per trovare e rimuovere contenuti rubati in WordPress?

Hai lavorato duramente sul tuo sito web, ma ora i tuoi contenuti sono stati rubati, pubblicati e stanno sottrarre traffico al tuo marchio.

In questo articolo, ti mostreremo come trovare e rimuovere i contenuti rubati in WordPress, indipendentemente dal fatto che si tratti di un singolo post o che l’intero sito sia stato copiato.

Come e perché vengono rubati i contenuti del sito web?

Un metodo diffuso per rubare i contenuti è lo scraping dei contenuti del blog. A volte i tuoi contenuti vengono semplicemente copiati e incollati direttamente su un altro sito web, inclusi formattazione, immagini, video e altro. Altre volte, i contenuti vengono ripubblicati aggiungendo un link al tuo sito web, ma senza la tua autorizzazione. Sebbene questo possa aiutare la SEO del tuo sito web come backlink, potresti voler mantenere i tuoi contenuti originali ospitati solo sul tuo sito.

Di solito, la motivazione principale per il furto di contenuti è trarre profitto dal tuo duro lavoro. Capire di aver avuto i contenuti rubati è un’esperienza stressante che purtroppo molti proprietari di siti WordPress sperimentano, e spesso non si sa come comportarsi per ovviare al problema e per prevenirlo.

Sappi solo che non sei solo ed è un problema che può essere risolto.
A seguire indichiamo 5 modi per trovare e rimuovere i contenuti rubati, poi vi regaleremo 3 super consigli su come evitare in futuro che ciò accada.

Ecco i 5 modi più comuni per trovare e rimuovere contenuti rubati in WordPress.

Impostare notifiche automatiche di furto di contenuto

Se si fortunato un visitatore fedele ti avviserà che i tuoi contenuti sono stati rubati o che li hanno visti da qualche altra parte sul web. Ma non si può vivere nella speranza che un cliente o un utente del sito ti avvisi.

Allora ci viene in aiuto Google Alert viene che normalmente viene utilizzato per le notifiche del marchio, esso monitora il Web per trovare nuovi contenuti interessanti. Inoltre se inserisci il nome del tuo sito web ricevi notifiche e-mail ogni volta che sei menzionato online. Tuttavia, questa stessa funzione può essere utilizzata per avvisarti del contenuto che viene utilizzato senza la tua autorizzazione.

Basta andare su Google Alert quindi inserisci il nome del tuo sito web, il tuo URL o utilizza una parte del tuo articolo. Ad esempio, se termini ogni post del blog con lo stesso invito all’azione, puoi ricevere notifiche ogni volta che appare online.

Come settare Google Alert

Come settare Google Alert

Dopodiché, sceglierai le “Fonti”. Seleziona “Blog” e “Web” dall’elenco a discesa. Quindi, fai clic su “Crea avviso”.
Da questo momento riceverai un’e-mail ogni volta che il tuo contenuto viene visualizzato sul Web o viene menzionato il tuo sito Web.

Ricerca manuale di contenuti rubati

Copyscape è uno strumento di controllo del plagio che può essere utilizzato anche per trovare contenuti rubati pubblicati altrove sul Web.

Tutto quello che devi fare è accedere a Copyscape e inserire l’URL del tuo sito web. Puoi anche inserire una pagina o l’ URL di un post per vedere se uno dei post del tuo blog o delle pagine del sito è stato copiato e rubato.

Risultati contenuti rubati di Copyscape

Risultati contenuti rubati di Copyscape

La versione gratuita dello strumento ti offre i primi 10 risultati, che dovrebbero essere sufficienti per i blog WordPress più piccoli.
Se hai un sito web più grande o desideri i risultati di ogni singola menzione del testo copiato, dovrai eseguire l’upgrade alla versione premium.

Contattare l’host o il registrar del sito con i contenuti rubati

Quindi, hai trovato contenuti rubati, e adesso?
Il modo più semplice per rimuovere i contenuti rubati è presentare un reclamo DMCA contro il sito web.

Di solito, se si tratta di un sito Web di spam o di un sito che sta estraendo i tuoi contenuti dal tuo feed RSS, può essere difficile trovare le informazioni di contatto. Tuttavia, puoi utilizzare lo strumento di ricerca IsItWP per scoprire dove sono ospitati il ​​dominio e il sito web.

Controllo sito web con IsItWP

Controllo sito web con IsItWP

Basta inserire il dominio in cui è stato pubblicato il contenuto rubato e fare clic su “Analizza sito web”.

Lo strumento estrarrà tutte le informazioni disponibili, inclusa la società di web hosting e il registrar.

Risultato controllo sito web con IsItWP

Risultato controllo sito web con IsItWP

Noterai che vengono visualizzati l’host e il registrar, anche se il sito Web non utilizza WordPress. Puoi contattare direttamente l’host e il registrar per provare a rimuovere il sito.

Poiché il furto di contenuti è un’attività illegale, le società di web hosting non vogliono ospitare siti web che violano la legge.

La maggior parte delle società di web hosting rispettabili prende sul serio le richieste DMCA e lavorerà con te per risolvere la situazione, inclusa la rimozione delle pagine in violazione.

Invia un avviso di rimozione a Google

Un altro modo per rimuovere i contenuti rubati è contattare direttamente Google.
Devi stare attento quando usi questo metodo perché richiede molte prove e, se fai false segnalazioni, il tuo account Google potrebbe avere problemi.

Esistono diversi modi per presentare un reclamo DMCA a Google, ma ti consigliamo di utilizzare quello all’interno di Google Search Console.

Come fare? Innanzitutto, devi collegare il tuo sito a Google Search Console. Quindi puoi utilizzare lo strumento di rimozione del copyright di Google Search Console. Basta fare clic su “Crea una nuova notifica”.

Verrà visualizzata una schermata in cui è possibile inserire tutte le informazioni pertinenti comprese le informazioni di contatto, i post rubati e la posizione del materiale rubato. Più informazioni dettagliate sei in grado di fornire, maggiori sono le possibilità che il sito offensivo venga rimosso.

Utilizzare uno scanner tutto in uno e uno strumento di rimozione

Puoi anche utilizzare lo strumento DMCA (Digital Millennium Copyright Act) per trovare contenuti duplicati sul Web.

Basta inserire il tuo URL nello strumento e setaccia il Web alla ricerca di siti che hanno rubato i tuoi contenuti.

Risultati del tool DMCA

Risultati del tool DMCA

Dopo aver trovato un sito che ha plagiato o rubato i tuoi contenuti, puoi fare clic su “Avvia rimozione gestita” per avviare il processo di rimozione.

Tieni presente che i risultati non saranno sempre contenuti rubati. A volte saranno infografiche, backlink, menzioni di marchi non collegati e altro ancora.
Il processo di scoperta e rimozione è simile agli strumenti sopra, ma invece di dover utilizzare più strumenti, puoi occuparti di tutto in un unico posto.

DMCA offre strumenti e modelli di rimozione premium per $ 10 al mese. In alternativa, puoi acquistare un servizio completo di rimozione per $ 199, in cui il loro team di esperti rimuoverà i tuoi contenuti rubati per te.

Contenuti rubati, come difendersi? 3 super trucchi.

Abbiamo visto come capire se ci sono stati contenuti rubati dal sito web, ma queste operazioni sono utili per ovviare e risolvere un problema che è già in atto. Come fare invece a difendersi preventivamente, quali azioni compiere per evitare di avere contenuti rubati?
I consigli sono parecchi però in questo articolo vogliamo indicarvene 3 che riteniamo siano quelli più indicati e veloci da mettere in atto.

Crea una licenza

Il primo passo per tutelare i tuoi contenuti: crea una licenza Creative Commons, gestisci i permessi e le esigenze di chi ha lavorato sodo per pubblicare. Basta andare sul portale www.creativecommons.it e scegli la licenza per tutelare il tuo lavoro. Creative Commons è uno strumento semplice e immediato per comunicare a quali diritti rinunci e quali regole deve rispettare un utente se vuole utilizzare il tuo contenuto.

Blocca il copia e incolla

Disabilitare i comandi per copiare e incollare il testo è una delle prime soluzioni che puoi mettere in campo per evitare contenuti rubati.
Utilizzando questo metodo si interviene sui limiti di utilizzo della tastiera e del mouse:

  • Non puoi selezionare il testo
  • Non puoi usare la combinazione Ctrl + C
  • Non puoi sfruttare il tasto destro del mouse

Detto in altre parole viene inibita la copia del testo.
Su WordPress si ottiene questo risultato installando il plugin WP Content Copy Protection. Questo plugin offre tutte le soluzioni elencate pocanzi e altro ancora.

Attenzione alle immagini

Infine passiamo alle immagini, infatti parecchi nostri clienti lamentano non tanto i contenuti rubati di tipo testuale, ma sempre più spesso il furto di foto ed immagini. Per alcuni siti web le immagini sono un contenuto prezioso, qualcosa da tutelare e proteggere dai ladri. Conservarle per il loro riutilizzo è molto semplice, infatti basta anche un semplice drag and drop.

Anche per la protezione delle immagini esiste un plugin, Content Copy Protection & Prevent Image Save, che blocca la possibilità di scaricare foto, ma questo può essere aggirato facendo uno screenshot.

Quindi come fare per tutelare definitivamente le nostre immagini? Utilizzare un watermark, ovvero un testo in trasparenza che rende le immagini difficili da usare in altre occasioni. Ne abbiamo parlato più approfonditamente in questo articolo.

Conclusioni

I contenuti rubati ed il furto di contenuti in generale (testi o immagini) è un vero problema che ogni proprietario di sito web affronta giornalmente. Purtroppo più grande diventa il tuo sito web, più è semplice che qualcuno ti copierà.

Alcuni eseguiranno palesi furti di contenuti utilizzando strumenti di scraping automatico, mentre altri trarranno ispirazione dai tuoi contenuti.

Se hai un concorrente che copia sempre idee da te, ma non è una copia sfacciata, allora non c’è molto che puoi fare al riguardo. Non lasciarti abbattere, ma piuttosto continua a concentrarti sulla tua missione di servire il tuo pubblico.

Speriamo che questo articolo ti aiuti ad imparare come trovare e rimuovere contenuti rubati in WordPress.
Potresti anche consultare la nostra guida su come prevenire il furto di immagini in WordPress applicando una Watermark.

Se hai ancora dei dubbi non esitare a contattarci.

Icon 114 - Studio Fabran

Iscriviti alla NewsLetter

Vuoi ricevere i miei ultimi articoli comodamente nella tua email?
È gratis!
Oltre 700 persone lo stanno già facendo!

Iscriviti alla Newsletter

Niente spam o pubblicità, solo i migliori articoli del nostro blog pensati per te.
Che aspetti? Iscriviti ora ed unisciti agli altri 555 iscritti.
Useremo i tuoi dati esclusivamente per l'invio di articoli, guide ed approfondimenti. Metti una spunta se sei d'accordo al trattamento dei dati personali (artt. 13 e 14 del GDPR - Regolamento UE 2016/679). Per maggiori informazioni leggi la nostra politica sulla privacy.