Meglio un sito web responsive o un sito mobile?

Quale strumento conviene adottare per dialogare con gli utenti da mobile e per rendere visibile su internet la propria attività da smartphone e tablet?

Per rendere ben visibile su Internet la propria attività da smartphone e tablet esistono due possibilità: un sito web responsive oppure un vero e proprio sito mobile, infatti al giorno d’oggi uno dei requisiti fondamentali per un sito web di qualità riguarda la capacità di rendere visibile i contenuti su tutti i dispositivi, inclusi quelli mobili come smartphone e tablet. Anche Google ha aggiornato il suo algoritmo di ricerca per premiare i siti che presentano tale caratteristica poiché è considerato un elemento di qualità in più a disposizione di chi naviga il sito web. L’obiettivo di Google infatti è quello di fornire a tutti i suoi utenti un’esperienza di navigazione positiva, e quindi farà in modo che tra i primi risultati di ricerca figurino sempre siti leggeri, dalla struttura semplice, user friendly, in una parola.

Altro dato da non sottovalutare è che oggi oltre la metà degli utenti web si connette alla rete attraverso dispositivi mobili, e quindi un buon sito è quello che tiene conto di questo dato.

Come abbiamo già detto al momento esistono due possibili modi di realizzare un sito web che adatti automaticamente i contenuti sui supporti mobili, ovvero un sito web responsive o un sito mobile (mobile first), ma esiste una differenza fra le due soluzioni? E quale è la migliore fra queste due possibilità?

Principali differenze tra sito web responsive e sito mobile.

Prima di capire quale sia la soluzione migliore bisogna analizzare quali sono le principali differenze tra sito responsive e sito mobile:

  1. Lo stesso sito o due siti separati?
    La principale differenza sta nel modo in cui il sito viene sviluppato. Un sito responsive è sempre lo stesso sito web che si “adatta” automaticamente al dispositivo su cui viene visualizzato. Un sito mobile è invece un sito completamente diverso, che richiede quindi uno sforzo maggiore in termini di progettazione, sviluppo e manutenzione, poiché c’è bisogno di creare un secondo sito parallelo dedicato esclusivamente alla navigazione da dispositivo mobile.
  2. Quale dominio?
    La seconda differenza è anche la più visibile per l’utente: il dominio. Un sito responsive viene raggiunto da tablet e smartphone con lo stesso dominio della navigazione da desktop, mentre un sito mobile, essendo un sito parallelo a quello desktop, deve essere raggiunto tramite un diverso dominio, solitamente di terzo livello, ad es. mobile.dominio.com oppure m.dominio.com.
  3. Effetti sul posizionamento nei motori di ricerca
    Posizionare un sito web responsive significa ottimizzare un unico sito. Le linee guida di Google indicano i siti web responsive come configurazione preferibile. Il motivo è semplice: i siti responsive hanno un solo URL e il codice HTML è unico e questo rende molto agevole l’indicizzazione per Google. Inoltre, i contenuti su un solo sito e un solo URL sono molto più facilmente fruibili e condivisibili dagli utenti rispetto a contenuti duplicati su due differenti versioni.
    Nel caso di un sito mobile la cosa cambia, infatti le attività di ottimizzazione e posizionamento vanno gestite parallelamente alle attività svolte sul sito desktop poiché i motori di ricerca dovranno indicizzare e posizionare due domini anziché uno come avviene per i siti responsive.
  4. Usabilità, prestazioni/velocità
    Possiamo dire che entrambe le soluzioni portano ad un aumento della soddisfazione del cliente: la sua esperienza di navigazione è migliore e questo permette di aumentare il tasso di ritorno e di coinvolgimento.
    Per quanto riguarda la velocità, un sito mobile costruito esclusivamente per un dispositivo mobile spesso è più veloce ma con un buon codice anche in un sito responsive si possono raggiungere ottimi risultati.
  5. Aggiornamenti e manutenzione
    Di sicuro con un sito mobile l’aggiornamento e lo sviluppo si complicano, visto che praticamente si devono fare e ripetere le cose due volte. Diverso è invece nel caso del sito responsive: le attività periodiche richiedono un lavoro aggiuntivo ma comunque contenuto.

Responsive o mobile: quale scegliere?

Se la priorità è la facilità di gestione e tempi più veloci di sviluppo, sicuramente è consigliabile orientarsi su un sito responsive. In questo modo ci si può concentrare sulla struttura e sui contenuti di un unico sito, assicurando allo stesso tempo la compatibilità con smartphone e tablet.

D’altro canto, in un sito mobile dedicato può rivelarsi un ottimo strumento soprattutto per quelle aziende che già possiedono un sito e vogliono potenziare la propria immagine rendendo la propria presenza ancora più coinvolgente.

Tra responsive e mobile, l’importante è scegliere!

Lo abbiamo già accennato ma lo ribadiamo: oggi il traffico mobile ha superato quello desktop e l’aspetto più interessante è che il 77% delle ricerche da mobile avviene da casa o in ufficio: luoghi in cui ci sono anche PC. Questi dati ci indicano con certezza che oggi può essere molto difficile essere competitivi con un sito fruibile solo da desktop. Assicurati quindi che i visitatori del tuo sito possano avere un’esperienza positiva quando lo visitano da dispositivi mobili.

SEO specialist in Sicilia, a Messina e Catania

Conclusioni

Riepiloghiamo quanto detto fin qui: le principali differenze tra sito web responsive e sito mobile risiedono nel fatto che il sito mobile è una duplicazione del sito ottimizzata per supporti mobili, mentre il sito con design responsive permette con un unico sito di servire sia i navigatori desktop che mobile con vantaggi in termini di risorse impiegate nella fase di progettazione, sviluppo e mantenimento del sito.

A nostro parere consideriamo migliore la scelta di un sito web responsive, infatti esso consente una facile navigazione e offre un’esperienza utente migliore. Inoltre, come illustrato nella precedente infografica: 1) riduce i tempi di caricamento del sito web – 2) è SEO friendly, e si colloca bene su Google – 3) supporta più browser. Ovviamente però, prima di scegliere, vanno come sempre analizzati attentamente i pro e contro in fase progettuale, rapportandoli agli obiettivi della strategia aziendale complessiva.

Per comodità consigliamo un tool gratuito molto utile offerto da Google, utile a testare sia il nostro sito, che il sito di altri, ed ottimizzato per dispositivi mobili. Il tool ti mostrerà inoltre come il sito che hai sottoposto al test viene visualizzato da smartphone.

Nel caso in cui il test su Google non abbia ottenuto buoni risultati e, quindi, abbiate la necessità di una soluzione per rendere Responsive il vostro sito web, contatta Studio Fabran, agenzia siciliana di web marketing specializzata nella realizzazione di siti web professionali, anche Responsive e Mobile First.

Hosting Partners Professionali
SiteGround - Hosting Partner Studio Fabran
MyServerWeb
ServerPlan - Hosting Partner Studio Fabran

L’articolo è finito

VOLETE UNA CONSULENZA SUL VOSTRO SITO WEB?