Tempo di lettura: 9 minuti

Benvenuti alla nostra guida completa sull’ottimizzazione SEO WordPress per articoli del blog.

Se desideri migliorare la visibilità del tuo blog e raggiungere un pubblico più ampio, l’ottimizzazione SEO è un fattore cruciale da considerare. In questo articolo, ti forniremo una panoramica dettagliata dei passi essenziali per ottimizzare i tuoi articoli su WordPress, utilizzando suggerimenti e strumenti come Yoast SEO e Rank Math. Imparerai come individuare le parole chiave giuste, ottimizzare titoli, descrizioni, URL e contenuti, oltre a utilizzare i plugin per semplificare il processo.

Pronto a migliorare la tua strategia di SEO negli articoli pubblicati su WordPress e ottenere una maggiore visibilità online? Continua a leggere!

8 punti chiave per migliorare l’ottimizzazione SEO WordPress

Ottimizzare un articolo del blog di WordPress per la SEO richiede l’attenzione a diversi aspetti. Ecco alcuni punti chiave da considerare e alcuni plugin che possono aiutarti in questo processo:

  1. Ricerca delle parole chiave
    Identifica le parole chiave pertinenti per il tuo articolo. Questo può essere fatto utilizzando strumenti di ricerca delle parole chiave come Google Keyword Planner o SEMrush.
  2. Titolo e meta description
    Assicurati di includere la parola chiave principale nel titolo dell’articolo e nella meta description. Utilizza anche un titolo accattivante per attirare l’attenzione dei lettori e migliorare il tasso di clic (CTR) nei risultati di ricerca.
  3. URL ottimizzato
    Imposta un URL descrittivo e conciso che includa la parola chiave principale dell’articolo. Evita URL lunghi o poco chiari.
  4. Utilizzo delle parole chiave
    Utilizza la parola chiave principale nell’intestazione (tag H1) dell’articolo e distribuiscila in modo naturale nel contenuto. Evita di esagerare con l’utilizzo delle parole chiave, poiché ciò potrebbe danneggiare la tua classifica.
  5. Contenuto di qualità
    Assicurati di fornire contenuto di qualità e di valore per i lettori. Mantieni l’articolo ben strutturato con paragrafi, elenchi puntati e sottotitoli (tag H2, H3, ecc.) per facilitare la lettura.
  6. Ottimizzazione delle immagini
    Comprime le immagini per ridurre le dimensioni del file e utilizza un testo alternativo (alt text) descrittivo per ciascuna immagine, includendo la parola chiave quando appropriato.
  7. Link interni ed esterni
    Aggiungi link interni ad altre pagine del tuo sito web o blog per aiutare i motori di ricerca a scoprire e indicizzare il tuo contenuto. Includi anche link esterni a fonti affidabili e pertinenti per arricchire il tuo articolo.
  8. Plugin per la SEO
    WordPress offre diversi plugin che possono aiutarti a ottimizzare il tuo articolo per la SEO. Alcuni dei plugin più popolari sono Yoast SEO, All in One SEO Pack e Rank Math. Questi plugin forniscono suggerimenti specifici per migliorare la SEO del tuo articolo, come ottimizzare le parole chiave, migliorare la leggibilità del contenuto e creare sitemaps XML per facilitare l’indicizzazione.

I trucchi e la modalità di utilizzo specifici di questi plugin possono variare, ma in generale, dovresti installare e attivare il plugin desiderato, seguire le istruzioni di configurazione, inserire la tua parola chiave principale, completare le informazioni richieste (titolo, meta description, ecc.) e utilizzare le funzionalità offerte dal plugin per ottimizzare l’articolo.

Tuttavia, ricorda che l’ottimizzazione SEO wordpress è solo una parte del successo del tuo blog. Concentrati anche sulla creazione di contenuti di alta qualità e sull’interazione con i tuoi lettori per ottenere risultati duraturi.

Potrebbe interessarti anche:
Posizionamento dei siti web: come raggiungere la prima pagina di Google

Come funziona Google Keyword Planner

Keyword-Planner logoGoogle Keyword Planner è uno strumento fornito da Google che consente di trovare parole chiave pertinenti e ottenere informazioni sulle tendenze di ricerca e sul volume di ricerca per determinate parole chiave.

Ecco come funziona Google Keyword Planner:

  1. Accesso a Google Keyword Planner
    Per utilizzare Google Keyword Planner, devi avere un account Google Ads. Puoi accedere a Google Keyword Planner visitando il sito web di Google Ads (ads.google.com) e accedendo con le tue credenziali di accesso.
  2. Accesso a Google Ads
    Dopo aver effettuato l’accesso, accedi al tuo account Google Ads. Se non hai un account Google Ads, puoi crearne uno gratuitamente.
  3. Navigazione verso Keyword Planner
    Una volta dentro il tuo account Google Ads, fai clic sull’icona del “pennarello” nell’angolo in alto a destra e seleziona “Keyword Planner” nel menu a tendina. Questo ti porterà alla pagina principale di Google Keyword Planner.
  4. Trovare nuove parole chiave
    Sulla pagina principale di Google Keyword Planner, seleziona l’opzione “Trova nuove parole chiave” per iniziare a cercare nuove parole chiave. Puoi inserire una parola chiave o una frase pertinente al tuo argomento e selezionare il tuo pubblico di riferimento, la lingua, la posizione geografica e altre opzioni di targeting per ottenere risultati più specifici.
  5. Ottenere suggerimenti e informazioni sulle parole chiave
    Una volta che hai inserito le informazioni richieste, fai clic su “Ottieni risultati” per visualizzare i suggerimenti di parole chiave. Google Keyword Planner fornirà una lista di parole chiave correlate, insieme a informazioni sul volume mensile di ricerca, la concorrenza e altre metriche rilevanti.
  6. Analizzare le tendenze di ricerca
    Oltre ai suggerimenti di parole chiave, puoi anche utilizzare Google Keyword Planner per analizzare le tendenze di ricerca. Seleziona l’opzione “Scopri le tendenze di ricerca” sulla pagina principale di Google Keyword Planner. Qui puoi inserire parole chiave specifiche e visualizzare i dati sulle tendenze di ricerca nel tempo, la distribuzione geografica e altre informazioni utili.

Google Keyword Planner offre anche funzionalità avanzate come il filtraggio delle parole chiave, l’aggiunta di parole chiave alla tua pianificazione degli annunci e altro ancora. Esplora le diverse opzioni disponibili all’interno dello strumento per ottenere ulteriori informazioni sulle parole chiave pertinenti per il tuo argomento e per pianificare la tua strategia di contenuti e SEO al fine di ottenere una migliore ottimizzazione SEO WordPress per i contenuti del sito web.

Interessante articolo di approfondimento:
Come scrivere contenuti SEO-friendly, 9 consigli utili.

Come funziona Yoast SEO

Yoast LogoYoast SEO è uno dei plugin più popolari per la SEO su WordPress. Ecco come funziona Yoast SEO e come puoi utilizzarlo per ottimizzare i tuoi articoli:

  1. Installazione e attivazione
    Puoi trovare il plugin Yoast SEO nel repository dei plugin di WordPress. Una volta installato, attivalo dal tuo pannello di amministrazione di WordPress.
  2. Configurazione iniziale
    Dopo l’attivazione, dovrai completare alcune impostazioni di base. Yoast SEO ti guiderà attraverso un processo di configurazione iniziale che include domande sul tipo di sito web che possiedi e le tue preferenze personali per l’indicizzazione. Puoi anche collegare Yoast SEO al tuo account Google Search Console per ottenere ulteriori dati e suggerimenti.
  3. Ottimizzazione delle parole chiave
    Quando crei o modifichi un articolo, Yoast SEO ti consente di specificare la parola chiave principale o il focus keyphrase dell’articolo. Il plugin analizzerà quindi il tuo contenuto e fornirà suggerimenti sulla sua ottimizzazione.
  4. Analisi della SEO
    Yoast SEO valuterà l’ottimizzazione generale del tuo articolo e fornirà un punteggio e suggerimenti per migliorare la SEO. Verificherà se hai utilizzato la parola chiave principale nel titolo, nella meta description, nell’intestazione, nel contenuto e in altri elementi chiave.
  5. Leggibilità
    Yoast SEO offre anche una valutazione della leggibilità del tuo articolo. Esamina fattori come la lunghezza dei paragrafi, l’uso delle frasi, l’utilizzo dei sottotitoli e altro ancora per assicurarsi che il tuo articolo sia facilmente comprensibile e accessibile ai lettori.
  6. Suggerimenti di miglioramento
    In base all’analisi della SEO e della leggibilità, Yoast SEO fornisce suggerimenti specifici su come puoi migliorare l’articolo. Ad esempio, potrebbe suggerire di aggiungere più sottotitoli, utilizzare una parola chiave in modo più appropriato o migliorare la struttura dei tuoi paragrafi.
  7. Ottimizzazione avanzata
    Yoast SEO offre anche funzionalità avanzate che ti consentono di gestire l’indicizzazione di specifiche pagine o articoli, creare sitemaps XML per facilitare l’indicizzazione da parte dei motori di ricerca e gestire le impostazioni di social media.

Ricorda che Yoast SEO è uno strumento di supporto e le sue raccomandazioni non sono definitive. Tuttavia, seguendo i suggerimenti forniti, puoi migliorare significativamente l’ottimizzazione SEO WordPress dei tuoi articoli e aumentare le tue possibilità di classificare meglio il sito nelle SERP nei motori di ricerca.

Potrebbe interessarti anche:
Guida alla scrittura di un articolo del BLOG in 8 step

Come funziona All in One SEO Pack

All in One SEO Pack logoAll in One SEO Pack è un popolare plugin di ottimizzazione per motori di ricerca (SEO) per siti web WordPress. Ecco come funziona:

  1. Installazione e attivazione
    Trova e installa il plugin direttamente dal tuo pannello di controllo di WordPress. Attivalo dopo l’installazione.
    Puoi anche cercare il plugin direttamente nel repository di WordPress o visitare il sito ufficiale di All in One SEO Pack.
  2. Configurazione iniziale
    Dopo l’attivazione, vai su “All in One SEO” nella barra laterale sinistra del tuo pannello di controllo WordPress. Compila le informazioni richieste, come il titolo del sito, la descrizione e altre impostazioni principali. Questi dettagli sono importanti perché sono utilizzati nei risultati di ricerca.
  3. Impostazioni generali
    Esplora le impostazioni generali per personalizzare ulteriormente il funzionamento del plugin. Puoi impostare la struttura delle URL, la gestione delle meta tag, e altre opzioni.
  4. Gestione delle Meta Tag
    All in One SEO Pack gestisce automaticamente molte delle tue meta tag (come titoli e descrizioni) se le lasci vuote. Tuttavia, puoi personalizzare queste tag per ogni pagina e articolo se lo desideri.
  5. Sitemap XML
    Il plugin genera automaticamente una mappa del sito XML che aiuta i motori di ricerca a indicizzare correttamente le tue pagine.
  6. Opzioni avanzate
    Include funzionalità avanzate come l’integrazione con Google Analytics, il supporto per l’indicizzazione delle categorie e delle tag, la gestione dei permessi avanzati e altro ancora.
  7. Compatibilità con Social Media
    Puoi ottimizzare anche i tuoi contenuti per le piattaforme di social media, personalizzando l’aspetto dei tuoi link quando vengono condivisi.
  8. Compatibilità con Schema Markup
    Fornisce supporto per Schema Markup, che può migliorare l’aspetto dei tuoi risultati di ricerca con snippet ricchi.
  9. Analisi SEO
    Offre un’analisi SEO per ogni pagina o articolo che crei, fornendo suggerimenti per migliorare la tua ottimizzazione.
  10. Supporto e Aggiornamenti
    All in One SEO Pack offre regolarmente aggiornamenti per garantire la compatibilità e la sicurezza con le ultime versioni di WordPress.

Ricorda comunque che, l’uso del plugin deve essere accompagnato da una strategia di contenuti di qualità. Questo plugin semplifica molte attività SEO, ma la creazione di contenuti rilevanti e di valore resta essenziale per ottenere una classifica elevata nei motori di ricerca ed una buona ottimizzazione SEO WordPress.

Articolo interessante per approfondire:
Come scrivere il miglior titolo per il tuo BLOG

Come funziona Rank Math

Rank Math logoRank Math è un altro plugin per la SEO su WordPress che offre diverse funzionalità per l’ottimizzazione dei tuoi articoli.
Ecco come funziona Rank Math e come puoi utilizzarlo:

  1. Installazione e attivazione
    Trova il plugin Rank Math nel repository dei plugin di WordPress e installalo sul tuo sito. Dopo l’installazione, attiva il plugin dal tuo pannello di amministrazione di WordPress.
  2. Configurazione iniziale
    Dopo l’attivazione, Rank Math ti guiderà attraverso un processo di configurazione iniziale. Durante questo processo, dovrai inserire alcune informazioni sul tuo sito web, come il tipo di sito, le informazioni di contatto e le impostazioni di visibilità dei motori di ricerca.
  3. Ottimizzazione delle parole chiave
    Quando crei o modifichi un articolo, Rank Math ti consente di specificare la parola chiave principale o il focus keyphrase dell’articolo. Il plugin analizzerà quindi il tuo contenuto e fornirà suggerimenti sull’ottimizzazione.
  4. Analisi della SEO
    Rank Math analizzerà l’articolo e fornirà un punteggio di SEO basato su diversi fattori, come l’uso delle parole chiave nel titolo, nella meta description, nel contenuto e nelle etichette. Riceverai anche suggerimenti su come migliorare l’articolo per raggiungere una migliore ottimizzazione SEO.
  5. Schema Markup
    Rank Math offre anche funzionalità avanzate per implementare lo schema markup nel tuo sito web. Puoi aggiungere marcature di schema a vari elementi, come recensioni, eventi, prodotti e altro ancora, per migliorare la visibilità nei risultati di ricerca e ottenere risultati arricchiti (rich snippets).
  6. Redirect
    Rank Math semplifica la gestione dei reindirizzamenti. Puoi configurare facilmente reindirizzamenti 301, 302 o 307 direttamente dal plugin per risolvere problemi di link rotti o cambiamenti nell’URL delle tue pagine.
  7. Sitemap XML
    Rank Math crea automaticamente una sitemap XML del tuo sito web, che aiuta i motori di ricerca a scoprire e indicizzare le tue pagine in modo più efficiente.
  8. Monitoraggio delle parole chiave
    Rank Math ti consente di tenere traccia delle posizioni delle parole chiave su Google. Puoi monitorare le tue parole chiave principali e ricevere report sulle posizioni per valutare le prestazioni del tuo articolo nei motori di ricerca.

Rank Math offre molte altre funzionalità, come l’integrazione con Google Search Console, l’ottimizzazione dei social media e la gestione dei dati strutturati. Esplora le diverse opzioni disponibili nel plugin per sfruttarne al massimo il potenziale e migliorare la SEO dei tuoi articoli su WordPress.

Articolo di approfondimento:
Cosa è la keyword density

Come installare un plugin su WordPress

Aggiungiamo un piccolo approfondimento per chi è alle prime armi con WordPress ed ha poca dimestichezza nell’installazione e nell’attivazione dei plugin.
A seguire indichiamo la procedura per cercare, trovare, installare ed attivare un qualsiasi plugin direttamente dal repository dei plugin di WordPress utilizzando gli strumenti che lo stesso core del CMS WordPress offre.

Quindi, partendo direttamente dal tuo pannello di controllo WordPress segui questi passaggi:

  • Accedi al tuo pannello di controllo WordPress.
  • Nel menù di sinistra naviga su “Plugin” e clicca su “Aggiungi nuovo“.
  • Nel campo di ricerca, digita il nome del plugin o parte di esso. Es. “All in One SEO Pack“.
  • Trova il plugin nei risultati di ricerca e clicca su “Installa ora“.
  • Dopo l’installazione, clicca su “Attiva” per attivare il plugin.

Ribadiamo che questa è la procedura per chi sceglie di installare il plugin cercandolo nel repository di WordPress. In alternativa puoi anche cercare il plugin visitando il sito ufficiale dei rispettivi plugins, scaricare il file zippato ed installarlo seguendo parte della procedura precedente. Sui siti dei plugins troverai anche ulteriori informazioni e dettagli sulla loro installazione.

Conclusioni

Ora hai acquisito le conoscenze fondamentali sull’Ottimizzazione SEO WordPress per gli articoli del tuo blog.

Speriamo che questa guida completa ti abbia aiutato a capire l’importanza dell’ottimizzazione SEO e come implementarla correttamente utilizzando strumenti come Yoast SEO e Rank Math. Ricorda, l’Ottimizzazione SEO WordPress richiede costanza e monitoraggio costante. Continua a sperimentare, analizzare i risultati e apportare miglioramenti per ottenere una classifica migliore sui motori di ricerca.

Con una strategia di SEO solida, potrai raggiungere un pubblico più ampio, incrementare il traffico sul tuo blog e ottenere il successo desiderato. Implementa i suggerimenti appresi in questo articolo e sii pronto a vedere i frutti del tuo lavoro.

Buona fortuna!

Icon 114 - Studio Fabran

Iscriviti alla NewsLetter

Vuoi ricevere i miei ultimi articoli comodamente nella tua email?
È gratis!
Oltre 700 persone lo stanno già facendo!

Iscriviti alla Newsletter

Niente spam o pubblicità, solo i migliori articoli del nostro blog pensati per te.
Che aspetti? Iscriviti ora ed unisciti agli altri 555 iscritti.
Useremo i tuoi dati esclusivamente per l'invio di articoli, guide ed approfondimenti. Metti una spunta se sei d'accordo al trattamento dei dati personali (artt. 13 e 14 del GDPR - Regolamento UE 2016/679). Per maggiori informazioni leggi la nostra politica sulla privacy.